Messaggio dai Solari sul Coronavirus di Anne Givaudan

Condividi su:

Vi riporto in maniera scritta, l’intervista effettuata il 15 marzo – quindi quando l’emergenza Coronavirus riguardava in particolare l’Italia – da una radio a Anne Givaudan, autrice di libri francese, in contatto con mondi galattici.
Riporto solo le risposte che ha dato Anne, trovate l’intera intervista sul video che ho allegato.

Intervista a Anne Givaudan, autrice di libri francese, in contatto con mondi galattici, riguardante l'emergenza Coronavirus e i motivi scatenanti.

INTERVISTA AD ANNE GIVAUDAN

“Assolutamente capisco che il Coronavirus sia un problema in particolare in Italia in questo momento, ma che rischia di diffondersi nel mondo intero. Quindi se i Solari sono intervenuti con un messaggio, è proprio perché c’è questa onda di paura che ha invaso la terra.
Quello che posso garantirvi è che questo non è un virus naturale, è un virus artificiale che è stato creato apposta. Non è la prima volta che succede, ci sono stati altri virus misteriosi che hanno creato delle epidemie come l’Ebola e l’influenza A/H1N1.
Questi virus sono stati dei tentativi di guerra batteriologica per vedere come la popolazione avrebbe reagito.

Ma la cosa importante da dirvi, è a cosa serve questo Coronavirus e soprattutto chi trae vantaggio da questa situazione.

I vantaggi sono innumerevoli, tra i quali:
1) mettere economicamente in ginocchio dei paesi come sta avvenendo in Cina;
2) permettere di impedire e vietare le manifestazioni pubbliche che si stavano creando in vari paesi;
3) limitare le interazioni fra gli essere umani, innescando la paura.

Bisogna anche sapere che da quando questo Coronavirus esiste ed è stato creato, la borsa da un lato crolla vertiginosamente, ma subito dopo risale repentinamente, frutto di manovre speculative dei grandi gruppi internazionali farmaceutici.

Col fatto che c’è questa grande paura, sarà più semplice riuscire a imporre il vaccino a tutti, vaccini che non saranno completamente innocui.
Potranno per esempio introdurre dei microchip o altro, attraverso queste vaccinazioni di massa.
Quindi questo è un momento davvero importante per il pianeta Terra!

Sebbene sia qualcosa che è stato voluto e costruito artificialmente, non per questo non è qualcosa di grave, ma non bisogna disperarsi.
Perché su un piano, che io potrei definire più iniziatico, è davvero arrivato il momento di chiedersi cosa vogliamo davvero!

C’è un libro che ho scritto, se ben ricordo, nel 1997 sul governo mondiale; il titolo in italiano è “… Dopo l’11 settembre: dalla sottomissione alla libertà” che conteneva già delle previsioni su quello che sta accadendo. Ricordo le reazioni dei lettori che dicevano no, ma questa cosa è impossibile, non accadrà mai.

Ne ho poi scritto un altro, molto più recente: “Volevano un maschietto… Dalla sottomissione alla libertà III”, in cui racconto la storia e la vita di una giornalista che ha delle capacità straordinarie a livello sottile. Queste capacità sono utilizzate per assistere ad alcune riunioni, in cui ci sono delle tavole rotonde con dei personaggi che hanno una importanza mondiale, il cui obiettivo è di eradicare i 3/4 della popolazione mondiale. Proprio quello che viene descritto dalle Georgia Guidestones negli Stati Uniti.

Se noi ci chiediamo perché queste persone, hanno questo enorme potere, lo hanno perché noi siamo perennemente in ginocchio. Sarebbe sufficiente che noi ci alzassimo, che facessimo le nostre scelte e che smettessimo di accettare l’inaccettabile, affinché queste persone non abbiano più potere.

Per esempio, se improvvisamente facessero una campagna di vaccini straordinaria e almeno la metà della popolazione dicesse di no, la campagna di vaccinazione non verrebbe fatta.

Quindi dipende molto da noi. Non è che da un lato ci sono i buoni e dall’altro i cattivi. Abbiamo da poco registrato una meditazione in cui viene proposto di inviare della luce a tutti questi essere che consideriamo nocivi per il pianeta, per esempio: a coloro che hanno creato il virus, a coloro che lo hanno diffuso, a coloro che hanno dato l’ordine di creare e diffondere il virus, a tutti colori che non rispettano la vita degli animali o li torturano, a quelli che distruggono la Foresta Amazzonica, a tutti coloro che basano sul denaro e sul potere la loro vita a scapito della vita umana.

Insomma a tutti questi esseri o queste istituzioni che vorremmo che sparissero e che non possono sparire fintanto che dentro di noi c’è qualche cosa che gli tende la mano, quella piccola parte di ombra oscura che ognuno di noi ha dentro di se.
Sta a noi adesso, in questo crocevia e in questo momento speciale, fare nascere questa luce, perché questo ci permetterà di innalzare la nostra immunità e questo permetterà anche che gli avvenimenti si attenuino e siano meno gravi.

Nel messaggio dei Solari, ci dicono anche che questo non sarà l’ultimo avvenimento che ce ne saranno altri, e ci dicono anche che non sono i governanti responsabili di queste cose, perché i governanti sono solo un anello della catena, ma non sono assolutamente gli attori principali. Potremmo quasi dire che sono delle marionette, che sono diretti da esseri che sono totalmente sconosciuti – alcuni dei quali non sono nemmeno della terra – e che dirigono questi governanti, questi politici che poi noi ci ritroviamo.

Questi esseri che hanno il potere su noi esseri umani, ci considerano un po’ come un gregge. E’ davvero il momento di mostrare che non siamo sottomessi alla paura, non siamo sottomessi alla loro volontà ma siamo su un altro livello.

In uno dei messaggi dei Solari, c’è una domanda “volete continuare a servire l’antipode della vita, cioè l’opposto di ciò che è la vita?”.
Quindi questi esseri non potrebbero servirsi di noi, se non riuscissero, come fanno, ad approfittare delle nostre emozioni e delle nostre passioni, che non sono necessariamente negative. Ma le sfruttano per farci amare o detestare ciò che loro vogliono.
E c’è un altro punto che mi sembra molto importante è che questi esseri hanno del potere perché tra di loro sono perfettamente allineati e uniti. A prescindere dalle loro differenze e dal loro modo di essere o di pensare, quando hanno un obbiettivo vanno verso questo obbiettivo in unità, gli uni con gli altri all’unisono.
Mentre da noi non funziona mai così e se ci sono vari gruppi spirituali ognuno vuole essere il primo il migliore e avere ragione sugli altri e così via. Gli essere umani sono divisi anziché essere uniti.
Se fossimo uniti, per permettere al pianeta di cambiare e di modificarsi, saremmo altrettanto potenti o anche di più di quello che sono questi esseri adesso.

Bisogna anche sapere che la paura abbassa l’immunità. E in questo momento ciò di cui noi abbiamo bisogno è proprio aumentare l’immunità. Quando prendiamo consapevolezza di ciò che noi chiamiamo forme pensiero e quando capiamo che siamo in grado di cambiare completamente i circuiti neuronali all’interno del nostro cervello, arriva il momento di avere al nostro interno solo pensieri positivi. Questo non vuol dire chiudere gli occhi e sperare in bene o fare chissà cosa, ma bisogna mantenere la speranza e sapere che la manipolazione esiste e che, al di la di tutto questo, noi siamo in grado di creare l’amore nel punto in cui siamo. Riunirci tra amici e tutto ciò che tocca la tenerezza, l’amore la gioia, permette di aumentare questa immunità.

Su internet ci sono molte ricette e rimedi di naturopatia che sono interessanti. Mio marito Antoine, ha riunito vari medici, esperti in medicine alternative, e hanno raccolto alcuni oli essenziali o prodotti omeopatici che sono in grado di aumentare l’immunità e che andranno a mettere in un elenco sul nostro sito internet.

Domanda: “Anna ha dei consigli da darci in questo momento un po’ particolare che stiamo vivendo?”

Innanzitutto non avere paura; poi riunirsi finché è ancora autorizzato, perché a un certo punto vieteranno le riunioni pubbliche con tante persone. Quando inviteranno le persone a rimanere in casa e a lavorare da casa, questo faciliterà anche l’introduzione della 5G sulla rete cellulare. Affinché le persone possano continuare a lavorare e comunicare più rapidamente ci faranno vedere ovviamente solo l’aspetto positivo. Mentre su un piano sottile questa cosa rischia di creare uno scudo intorno alla terra, che impedirà le comunicazioni con gli altri mondi. E’ come se isolassero la terra affinché gli altri tipi di comunicazione siano bloccati o impediti. Questo crea anche altri problemi sul piano fisico.

Vi invito a fare delle riunioni in cui vi date le mani, per dimostrare che esistete, prendete delle candele e fate vedere che siete delle migliaia. Perché no? E’ una cosa bellissima. Questo è uno dei modi per manifestare.
Spesso, quando c’è un coprifuoco, alcune persone si sono manifestate andando sul bancone e mettendosi a cantare e a un certo punto c’era tutta la città che cantava.

E questo è il momento di ricreare i legami, ricollegarsi con gli amici, con la famiglia, mettere ordine nella propria vita e nel proprio modo di alimentarsi.

Dobbiamo ripensare a una frase che è interessante: volevano seppellirci ma si sono dimenticati che eravamo dei SEMI che possono quindi poi GERMOGLIARE. E mantenete sempre questo in testa. Ossia nulla può impedirmi di fare ciò che io voglio fare.


Ci sono e saranno sempre delle persone che muoiono, che muoiono anche per l’influenza, c’è chi muore perché ha bevuto troppo alcool o chi perché ha avuto un incidente con la macchina.
Vogliono creare una paura enorme su qualcosa che è sempre esistito: la morte è qualche cosa che esiste. Ma qui cercano di creare qualcosa di collettivo che fa paura a tutti, e penso proprio che stiano organizzandosi per creare e mettere a disposizione un vaccino e anche là dovremmo essere in grado di dire di no.

Domanda: “Si parlava di essere negativi che stanno creando ad hoc queste paure del virus. Ma noi sappiamo che esistono anche esseri positivi che vivono nella terra cava piuttosto che in altre dimensioni. Potrebbero questi intervenire per far si che la paura diventi meno … paurosa?”

Non interverranno nel modo in cui ci hai appena detto, ma invieranno sulla terra un’onda di amore e di pace. Ma noi siamo completamente chiusi nella nostra sfera / bolla di paura; sta a noi spezzare, aprire, far scoppiare questa bolla per accedere a queste energie che ci stanno mandando, affinché qualche cosa possa accadere.
Loro non possono avere gli stessi strumenti di coloro che vogliono indurre la paura, non perché non ne siano capaci, ma perché il nostro libero arbitrio, la nostra libertà sono importanti.

Perché sanno che è attraverso la scelta che noi possiamo crescere e accedere a qualcos’altro. Mentre quelli che vogliono creare la paura e imporci qualsiasi cosa, lo faranno con la forza.

Domanda: “In Italia sta chiudendo tutto perché stanno provando a metterci in quarantena, addirittura stanno vietando baci e abbracci. Come possiamo combattere questa violenza?”

Non drammatizzate ulteriormente su questa cosa. Accettate che queste cose esistono, che si obbligano le persone a non abbracciarsi e darsi la mano, ci sono altri mezzi e strumenti per comunicare. Sono appena tornata dall’India, e lì si mettono le due mani di fronte al petto nel saluto indiano. Ci si saluta con rispetto ma al contempo non si prende l’energia dell’altro. Loro non lo fanno per un problema di microbi, lo fanno perché hanno imparato fin da sempre che lo scambio di energia va fatto solo in alcune circostanze non sempre come lo facciamo noi. Quindi sta a noi europei quando questa cosa ci accade, riuscire a trasformare questi divieti in qualcosa di più gioioso, divertente, gaio.

Al posto di viverlo come un qualcosa che è un obbligo con la paura, diciamo: “e vabbé ci salutiamo in un modo diverso”, ma questo non ci impedisce di comunicare con amore.

Probabilmente tutti i mali non vengono per nuocere. E anche un po’ per obbligarci ad agire in modo diverso.

Le persone dovranno cambiare atteggiamento e di fronte alla paura fare i cosiddetti sberleffi.

Perché nessuno ci impedisce di ridere, nessuno ci impedisce di sorridere. E bisogna proprio sfruttare questa cosa. E trasformare questa onda di paura in una onda che sia positiva.

Questo ci consentirà di aumentare le nostre capacità telepatica, possiamo comunicare con il cuore invece che con la parola.

Lasciamo andare il mentale e apriamo altre porte. E poiché consumeremo meno, impariamo anche a vivere in una maniera più semplice. Come ho spesso ripetuto cerchiamo di diventare i più autonomi possibili. Chiaro che in città è più difficile che in campagna. Ma ci sono delle cose che possiamo fare affinché non rimaniamo dipendenti di ciò che accade all’esterno.”

di Nunzia Bruno

IMPRONTE INCONDIZIONATE
di Nunzia Bruno
Alchimista dell’Anima
Operatrice e Insegnante ThetaHealing ®
Allineatrice Divina della Colonna Vertebrale
Ideatrice del percorso Himma TherraPoetica
Insegnante Yoga Bimbi
Autrice di libri per bambini delle Magiche Impronte
Tel. +39 342 3662449
E-mail: nunzia.bruno@magicheimpronte.it

Per un PERCORSO DI CONSAPEVOLEZZA seguitemi seguitemi sulle mie pagine IMPRONTE INCONDIZIONATE su FACEBOOK e INSTAGRAM

Per gli argomenti che riguardano il MONDO DELL’INFANZIA seguitemi sulle mie pagine MAGICHE IMPRONTE su FACEBOOK e INSTAGRAM

Per le creazioni di “AMULETI CON FREQUENZE DI BENESSERE seguitemi sulla mia pagina IMPRONTE F.A.T. ALI su FACEBOOKINSTAGRAM

Riproduzione consentita con citazione della fonte.

Lascia un tuo Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.