Consapevolezza per Trasformare

Condividi su:

Consapevolezza per riuscire a trasformare le nostre paure e avere una visione delle cose in maniera più completa.

Ci sono diversi eventi e situazioni nella vita, ed anche quelli sgradevoli e fastidiosi, devono indurci a riflettere…

5d7a2798ecb502ef569a96968a65512f

Tutto ciò che contribuisce a metterci in difficoltà, a dover deviare il nostro percorso e a trovare soluzioni alternative, viene etichettato usando il termine “male”.

“Va tutto male! Cavolo mi si è rotta la macchina…!” – L’automobile è comoda per spostarmi, neanche voglio pensarci a farne a meno!

“Va tutto male! Non ho nessuno che mi dia una mano…!” – L’aiuto e il sostegno degli altri mi è indispensabile, cosa riuscirei a far tutto da solo?

“Va tutto male! La strada è interrotta, devo fare ‘sta deviazione…!” – Fosse sempre agosto… la solita strada tutta per me, chi me lo fa fare di provare quel nuovo percorso?

La voce dell’evoluzione…

Se l’essere umano Sapiens, nella sua evoluzione, non avesse mai provato nessuna curiosità, oppresso dalla paura non si fosse avventurato sulle proprie gambe, solcando sentieri sconosciuti, spesso da solo, scoprendo ed affinando l’arte del cavarsela da solo e provato a sperimentare, anche fallendo miseramente, chissà in questo momento se starei ugualmente scrivendo sulla tastiera di questo notebook o forse utilizzando una ruvida pietra aguzza per imprimere segni e figure su una “tabula rasa” nel tepore della mia caverna…

… il tutto comodo nuoce alla salute!

Cambiare nella vita ed adattarsi. Routine, tranquillità, gli allori sui quali siamo comodamente seduti, non ci consentono una visione differente, un’angolatura diversa, elementi fondamentali per rafforzare la fiducia in noi stessi e indirizzare il nostro cammino.

L’auto si ferma, rimaniamo da soli e dobbiamo imboccare una strada poco conosciuta. Non resta che incamminarci con le nostre gambe alla ricerca dei nostri punti di riferimento. In questo cammino ci accorgiamo improvvisamente di tante cose, un laghetto nascosto da una morbida collina, che non abbiamo mai visto (ma è sempre stato lì davanti ai nostri occhi), il movimento lento di una foglia che cade, gli sguardi, i saluti, i sorrisi di altre persone che incrociano i nostri passi, ne cogliamo con immediata chiarezza l’amarezza, la gioia o l’indifferenza.

Questo incedere così lento, fa rallentare, quasi fermare il tempo, costringendoci a vivere nell’oggi, nel qui e ora degli Yogi Indiani, in questo luogo specifico e tangibile.

b2919c030fe22fa486800ad4a08d9de9

Il meccanico ieri ci ha restituito l’auto riparata, abbiamo ritrovato gli altri e la loro presenza al nostro fianco, la deviazione sulla strada non c’è più, la routine ritorna a condire le nostre giornate. Passano i giorni, a volte anche gli anni. Saltuariamente dei particolari, rimasti impressi nella nostra memoria, emergono in superficie unendosi come una galleria di  immagini che vibrano con intensità.

Ci torna allora in mente quel tempo lento che “quella volta” ci ha accompagnato.

Le sensazioni, i colori i profumi. Ci chiediamo allora cosa sia successo…

Succede che quella volta, e in molte altre occasioni, abbiamo lasciato un’IMPRONTA un po’ diversa del nostro passaggio; un’IMPRONTA che abbiamo abbandonato a se stessa senza degnarla di alcuna considerazione e valore. Non ci siamo ancora resi conto che quello che siamo diventati oggi, altro non è che la somma e la conseguenza di tutte le IMPRONTE “strane, storte, diverse” che abbiamo lasciato sul nostro percorso …

Tutte le “prove” a cui siamo stati, volontariamente o meno, sottoposti, hanno fatto inevitabilmente “morire” una parte di noi, facendo rinascere ed affiorare un qualcosa di nuovo, che ci ha permesso di crescere e di evolvere. I bambini in questo sono maestri, basti pensare come in breve tempo siano in grado di portare avanti cambiamenti giganteschi.

Riflettendo:

“Cos’è la Morte, se non un momento di passaggio?”

“Cos’è il Male, se non la valorizzazione del Bene?”

L’idealizzazione e visualizzazione del Male, rappresentato in un turbinio di ombre e luci oscure e cupe, contrapposta alla abbagliante luminosità e intensità che fanno da proscenio alla rappresentazione del Bene, sono parti fondamentali della verità e dell’equilibrio del cosmo. Rivestono pari valenza e uguale importanza.

Questa dualità, più che una eccezione, è una regola che si incontra in parecchie occasioni.

Basti pensare alla Vita! Elementi opposti come quello maschile e quello femminile, contribuiscono, nella loro unione, al grandioso processo della procreazione: un connubio perfetto di energie e peculiarità derivanti da due polarità totalmente differenti.

L’amore e l’affetto, a volte portano ad ingannarci. Sono sentimenti che nascono dal focalizzarsi sulla similarità e uguaglianza con un altro essere umano, ma a volte impediscono di vederne e, perché no, apprezzarne invece, contrasti e divergenze. Come già visto prima, peraltro, l’attrazione di due opposti è assolutamente funzionale e necessaria al bisogno di compensarsi per completarsi. Ecco perché ogni essere umano, è sostanzialmente unico!

Ogni persona, ogni emozione, ogni situazione devono essere percepite con cuore e mente aperti, cercando di scorgerne le diverse angolature e sfaccettature. Pensate al  colore Nero, che i nostri occhi percepiscono come un qualcosa di spento, con valenza quasi sempre negativa; in realtà anche “lui” contiene tutte le particelle di luce che compongono ogni minuziosa tonalità del cosmo.

Lavoretti Creativi per Bambini con le Impronte di Manine e Piedini

Il nero, come macchia d’inchiostro che “imbratta” e destabilizza la perfezione e la regolarità di una immacolata pagina bianca. Ma che può invece anche rappresentare una parola scritta, per la cui comprensione è richiesto uno sforzo personale, volto a sviluppare ed affinare la sensibilità di percepire e vedere oltre le apparenze. Solo in questo modo questa macchia d’inchiostro si rivestirà di un significato nuovo, diventerà per noi “qualcos’altro” e verrà interpretata con finalità diverse.

Il-guardare-oltre

Il guardare oltre il significato e l’apparenza delle cose, implica il poter comunque riconoscere ed accettare gli opposti già citati: Bene e Male, Ombra e Luce… sapendo che solo nella loro interezza si può ottenere la perfezione.

Vivere pienamente e consapevolmente questa nostra nuova visione delle cose, riconoscere ed accettare le IMPRONTE diverse che a questo punto imprimeremo sul nuovo sentiero che avremo imboccato, ci aiuterà ad accettare le trasformazioni e le evoluzioni che arriveranno ad influenzare la nostra nuova realtà.

NON PUOI TRASFORMARE CIO’CHE NON CONOSCI!

Impronte Incondizionate di Nunzia Bruno
Insegnante certificata Thetahealing ®
Autrice di libri per bambini delle Magiche Impronte
Insegnante Yoga Bambini
Operatore Self Energy Control
Tel. +39 342 3662449
E-mail: nunzia.bruno@magicheimpronte.it

Seguitemi sulla pagina apposita di FB. https://www.facebook.com/ImpronteIncondizionate/ 

di Nunzia Bruno

IMPRONTE INCONDIZIONATE
di Nunzia Bruno
Alchimista dell’Anima
Operatrice e Insegnante ThetaHealing ®
Allineatrice Divina della Colonna Vertebrale
Ideatrice del percorso Himma TherraPoetica
Insegnante Yoga Bimbi
Autrice di libri per bambini delle Magiche Impronte
Tel. +39 342 3662449
E-mail: nunzia.bruno@magicheimpronte.it

Per un PERCORSO DI CONSAPEVOLEZZA seguitemi seguitemi sulle mie pagine IMPRONTE INCONDIZIONATE su FACEBOOK e INSTAGRAM

Per gli argomenti che riguardano il MONDO DELL’INFANZIA seguitemi sulle mie pagine MAGICHE IMPRONTE su FACEBOOK e INSTAGRAM

Per le creazioni di “AMULETI CON FREQUENZE DI BENESSERE seguitemi sulla mia pagina IMPRONTE F.A.T. ALI su FACEBOOKINSTAGRAM

Riproduzione consentita con citazione della fonte.

2 Commenti

  • Scritto Febbraio 13, 2017

    Nunzia

    Bell’articolo! Diamo per scontate tante cose importanti che ci passano davanti.

  • Scritto Febbraio 13, 2017

    Luca

    Ho contribuito a scriverlo anch’io. Ma rileggendolo ho notato che ci sono tanti spunti insoliti e interessanti.

Lascia un tuo Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.