Condividi su:

L’Alkimia Sensitiva abbraccia i principi di cui si basa l’Alchimia, un antico sistema filosofico esoterico di antiche origini arabe, egizie e greche, basato soprattutto sui misteriosi testi del misterioso Ermete Trismegisto, che di fatto mise le basi per i primordi della scienza sperimentale.

L’alchimia aveva come scopo di creare la pietra filosofale, sostanza che al semplice contatto potesse sia trasmutare i metalli comuni in oro e argento, che guarire il corpo umano creando un Elisir di lunga vita, attraverso modifiche chimiche e artificiali.

I primi Alchimisti furono studiosi e accademici, ma anche alcuni semplici artigiani che avevano confidenza con la manipolazione dei metalli e che miravano a comprendere la vera natura della materia grezza e dell’anima che la trasforma in vita.

L’Alchimia si diffuse parecchio durante il Rinascimento, a partire dal 1400 fino alla fine del ‘700 soprattutto grazie ad una apparente libertà di ricerca scientifica e alla diffusione della stampa che permise la riscoperta degli antichi testi esoterici e filosofici, ricchi di pozioni, riti e formule.

L’Alchimia era materia affine alla magia o agli studi scientifici. Si mirava a dimostrare che la trasformazione della materia, non fosse opera dell’occulto. Di fatto tali studi furono un apripista alla moderna chimica e portarono alla scoperta di acidi minerali, alcuni sali, l’acqua regia, gli alcoli.

L’Alchimia “moderna” si deve agli studi di Carl Gustav Jung a cavallo tra i secoli ‘800 e ‘900, che la studiò per comprendere la profondità delle simbologie, delle dinamiche e delle trasformazioni dell’Inconscio.

L’Alchimista esplora i segreti della natura, per trasformare la materia e intraprendere un cammino spirituale di purificazione e conoscenza.

Gli Alchimisti moderni, hanno la conoscenza e la capacità di manipolare il tempo e i loro agenti atmosferici e sono in stretto contatto con la legge del Karma e della Natura.

Nella nuova Era dell’Acquario, definita anche “Era d’Oro”, la figura dell’Alchimista è costantemente presente.

Ciò che viene prima dell’Oro è il metallo grezzo. Grezzo proprio come le nostre emozioni e sentimenti, che dobbiamo conoscere a fondo e sapere gestire. Tutto è immutabile ed in un continuo processo trasformativo per l’appunto, Alchemico.

La nuova era richiama a una libertà che risiede nelle cose autentiche e “vere”, una liberazione dalla schiavitù e dagli obblighi che hanno sottomesso l’umanità.

Il tanto atteso e proclamato “Risveglio di Coscienza”, che sta scuotendo gli animi, richiede il ritrovamento degli stati naturali ancestrali, di scegliere se vivere di condizionamenti e protocolli da eseguire, senza tenere conto della singolarità del soggetto, oppure ascoltare e decifrare i messaggi dell’universo.

Ho coniato il termine di ALKIMIA SENSITIVA, che descrive una modalità che si muove con sensibilità, cogliendo i codici stellari o numerici in ogni loro forma espressiva, descrivendo il mondo attraverso un nuovo linguaggio simbolico, che può essere visto anche attraverso specifiche carte divinatorie.

L’Alkimia Sensitiva attraverso i principi dell'Alchimia, si muove con sensibilità, per integrare i mondi della materia e dello spirito.

Tutto serve ed aiuta nel poter guardare la realtà che ci circonda da una nuova prospettiva, per avvicinare e integrare i due mondi (apparentemente opposti) dello spirito nella materia e la materia … nello spirito.

Si allacciano, a questa modalità di lettura e abilità espressiva, l’Incontro Evolutivo ed i vari pronostici dell’anno, mese, e settimanale con l’Oracolo Alkermico nell’energia universale e personale in base al numero del destino a cui puoi accedere dalla Home Page.

Puoi scoprire chi sono e i miei percorsi evolutivi cliccando QUI